Apparecchi Acustici

Attrezzature Otomedicali

  • Baby

    Apparecchi Acustici Baby

  • Apparecchi Acustici

    Apparecchi Acustici

Info
Info

BENEFICI DEGLI IMPIANTI COCLEARI

L'impianto cocleare fornisce consapevolezza dei suoni quotidiani e migliora le capacità comunicative.

L'esperienza di ogni individuo con l’impianto cocleare è unica e personale. In generale, gli utilizzatori sono in grado di sentire i diversi suoni che li circondano e di migliorare la loro capacità di comprensione del parlato senza l'ausilio della lettura labiale. Tutti i portatori di impianto Nucleus riscontrano maggiore facilità nella comunicazione in generale e molti riescono a capire il parlato al telefono.

Una migliore capacità comunicativa è di aiuto agli amici, ai familiari e ai colleghi, oltre che agli stessi utilizzatori dell'impianto. Gli adulti giudicano, in generale, meno stressante la loro vita sia a casa che sul lavoro e molti vedono migliorare le proprie prospettive di carriera. I bambini usano l'impianto per imparare a parlare e ad ascoltare arricchendo così le loro esperienze di vita e ottenendo maggiore soddisfazione sia a casa che a scuola.

Molti fattori concorrono a determinare il risultato a livello di prestazioni uditive dell'impianto nei singoli individui, tra cui il periodo di tempo della sordità prima dell'impianto e l'entità di uso effettivo dello stesso. Non tutti i portatori di impianto riescono ad utilizzare il telefono. Alcuni ritengono di avere ancora bisogno della lettura labiale oltre che dell'ascolto, soprattutto nelle situazioni difficili, per esempio in un ristorante rumoroso o con un nuovo insegnante. La lettura labiale risulta comunque molto meno stancante e difficile quando si riesce anche a sentire. Altri continuano ad utilizzare il linguaggio dei segni e ad apprezzare i vantaggi offerti dall'impianto.

Alcuni utilizzatori dell'impianto Nucleus (soprattutto coloro la cui sordità è recente) sono in grado di comprendere il parlato già alla prima attivazione del sistema. Per la maggior parte delle persone è necessario tempo e pratica prima che possano usufruire al meglio del loro impianto.

 

CHE COSA COMPORTA?

L'impianto cocleare prevede quattro fasi principali: la valutazione, l'intervento chirurgico, la programmazione e la riabilitazione.

 

Valutazione, decisione e preparazione

L'equipe di specialisti coinvolti nel processo di impianto cocleare comprende: chirurghi, audiologi, logopedisti, foniatri, audioterapisti per adulti e insegnanti dei sordi per i bambini. In alcuni casi può essere richiesto anche l'intervento di altri specialisti, quali radiologi e psicologi.

È prevista l'esecuzione di una serie di esami per valutare l'idoneità della persona all'intervento di impianto cocleare:

indagini audiologiche approfondite;
possibili prove con apparecchi acustici o altri dispositivi di amplificazione;
esami medici;
TC e RMI (immagini fotografiche specifiche dell'orecchio interno e delle vie uditive);
misura della capacità linguistica e verbale;
misura delle capacità di ascolto/lettura labiale.

L'equipe di specialisti risponde anche a qualsiasi domanda possa insorgere, fornendo un adeguato supporto ai candidati, in particolare ai bambini, nella preparazione all'intervento chirurgico.

 

L'intervento chirurgico

L'intervento dura circa 2-3 ore, durante le quali il chirurgo impianta sotto la cute i componenti interni dell'impianto cocleare Nucleus. Il corpo del dispositivo è alloggiato proprio dietro l'orecchio e il filo porta-elettrodi, sottile, conico e flessibile, è inserito nella coclea.

Con il sistema Nucleus, il chirurgo è in grado di verificare il corretto ed efficace funzionamento dell'impianto utilizzando la telemetria della risposta neurale Nucleus NRTTM. NRT è una metodica semplice sviluppata da Cochlear per misurare la risposta delle fibre del nervo acustico alla stimolazione.

Dopo l'intervento, il paziente trascorre alcuni giorni in ospedale e alcuni giorni di convalescenza a casa. I bambini tornano di norma a scuola e gli adulti al lavoro nel giro di alcune settimane. Nei primi giorni successivi all'intervento è possibile provare un certo fastidio e vi sarà una cicatrice nascosta generalmente dai capelli.

L'intervento chirurgico è una procedura semplice e comporta alcuni rischi, tra i quali:

rischi associati all'anestesia generale;
rischi di infiammazione o infezione,
rischi associati alla chirurgia dell'orecchio, quali lesione al nervo facciale, rigidità o indolenzimento della zona intorno all'orecchio, disturbi del gusto o dell'equilibrio.